Sentenza del tribunale di Venezia: “Il rimpatrio sarebbe un danno sproporzionato alla sua vita privata”

/, News/Sentenza del tribunale di Venezia: “Il rimpatrio sarebbe un danno sproporzionato alla sua vita privata”

Sentenza del tribunale di Venezia: “Il rimpatrio sarebbe un danno sproporzionato alla sua vita privata”

By |2019-05-14T10:42:17+00:00maggio 14th, 2019|Blog, News|

Un giovane ragazzo del Mali potrà restare in Italia, non perché ha i requisiti per ottenere lo status da rifugiato ma perché si è integrato talmente bene che se dovesse essere rimpatriato si arrecherebbe un “danno sproporzionato alla sua vita privata”.

Lo dice una sentenza storica del tribunale di Venezia che, se applicata altrove, potrebbe cambiare il destino di moltissimi richiedenti asilo e ricorrenti, inclusi alcuni dei nostri amici di ALI.

Leggi qui l’articolo completo

N.B.: la foto utilizzata in questo post è puramente indicativa e non ritrae il ragazzo coinvolto nella sentenza.
Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. Impostazione Ok
I pulsanti e i widget qui elencati permettono l'Interazione con i social network e la visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne direttamente dalle pagine di questo Sito Web.