Le ALI di Mamady

//Le ALI di Mamady

Le ALI di Mamady

By |2020-04-13T18:42:41+00:00settembre 1st, 2019|storie|

Circa un anno e mezzo, grazie ad Asinitas, abbiamo conosciuto Mamady, e da allora ne seguiamo con ammirazione tutti i passi e i traguardi. Fin dal primo incontro ci hanno stupito la sua intelligenza, la velocità nell’imparare la lingua, la voglia di fare.

Attraverso ALI Mamady ha incontrato Sarah e Remy, una coppia di operatori internazionali con due figli, Mia e Jacques. Loro hanno viaggiato per tutta l’Africa e vissuto molto anche in Senegal, il paese di Mamady. Quando si sono conosciuti erano tutti e 5 un po’ stranieri a Roma!

Si vedono una volta a settimana, di solito il week end e passano tutta la giornata insieme. Studiando, girando la città o facendo gite fuori porta. Si sentono spesso durante la settimana e si contattano reciprocamente via whatsapp o telefono. Mamady per loro è ormai uno di famiglia e Mamady si riferisce a loro come alla sua famiglia italiana.

Mamady ha studiato Economia all’università in Senegal coltivando un grande sogno: diventare un imprenditore illuminato e gestire piccole e grandi aziende per farle crescere. Arrivato in Italia, si è messo in gioco con umiltà, frequentando l’Istituto Tecnico Commerciale e intraprendendo la lunga e tortuosa strada del riconoscimento dei suoi titoli accademici. Non si è mai scoraggiato, conscio di quanto l’impegno e lo studio siano necessari per raggiungere i propri obiettivi.

Grazie ad ALI e al supporto di Sarah, si è avviato un percorso di professionalizzazione ad hoc per Mamady, mediante il format Alternanza Scuola – Lavoro. L’ONG Amref Health Africa – Italia, aveva bisogno di una risorsa di supporto nell’area Amministrazione ed ha accettato di buon grado la proposta. Mamady ha cominciato a masticare bilanci, piani di conti e scritture in partita doppia. Non solo… tra un’autorizzazione di spesa e l’altra ha annusato la vita di ufficio, capendone le dinamiche e i meccanismi, ha stretto relazioni con i colleghi facendosi conoscere in ogni suo aspetto. Non a caso è diventato capo cannoniere della squadra di calcetto di Amref. Una squadra sgangherata e poco allenata la cui parole d’ordine sono divertimento e condivisione.

Dopo quasi 10 mesi di tirocinio Mamady è pronto per spiccare il volo verso altri orizzonti. Oggi sta sostenendo una serie di colloqui presso aziende e organizzazioni per accedere ad una posizione di operatore amministrativo e mettere a valore le sue conoscenze e competenze, frutto dei suoi studi e di questo periodo di lavoro in Amref Health Africa – Italia.

Noi siamo sicuri che ce la farà, le sue ALI sono sempre più forti e la rete che ha tessuto sempre più ampia. Buona fortuna  a Mamady !