ALI, per costruire una società aperta, consapevole, solidale, e dare un esempio concreto della sua possibilità.

ALI SI RIVOLGE A:

Cittadini attivi e solidali che…

  • Credono che accogliere persone in difficoltà sia un dovere umano, oltre che un piacere personale
  • Desiderano dedicare parte del proprio tempo alla creazione di una relazione di conoscenza reciproca con uno o più migranti
  • Possono rendersi disponibili per creare e sviluppare queste nuove relazioni, con diverso livello di impegno, dalla semplice passeggiata di un pomeriggio, al cucinare insieme, all’offrire ospitalità per qualche notte, fino ad arrivare a forme di «prise en charge» più impegnative e continuative come il supporto nella ricerca di un lavoro.
  • Pensano che poter migliorare la vita di un altro essere umano sia un modo indiretto per dare un pieno senso alla propria
  • Vogliono costruire una società aperta, consapevole, solidale, e dare un esempio concreto attraverso la propria esperienza.

 

Migranti che desiderano conoscere meglio Roma e i suoi abitanti, in particolare:

  • Rifugiati e richiedenti asilo inseriti nella rete Sprar, nei CAS e in generale nel sistema di accoglienza, che già beneficiano di alcuni servizi ma che hanno poche occasioni di socializzazione e di conoscenza del territorio
  • Migranti (transitanti o residenti) in situazione di precarietà economica e abitativa, che necessitano, oltre alla rete di relazioni, anche di supporto per alcuni bisogni pratici ( una doccia, una lavatrice, un pasto completo, il supporto nell’espletamento di alcune pratiche burocratiche, una migliore conoscenza dei propri diritti e doveri)

 

SEI PRONTO A METTERE LE ALI ?