Un anno fa, di questi tempi, cominciavamo ad immaginare ALI.

Oggi ALI è una rete che coinvolge più o meno direttamente una decina di associazioni (ma contiamo di arrivare presto a 13), una decina di ragazzi richiedenti asilo, e tante più persone che fanno “accoglienza libera”, ma che soprattutto fanno gruppo, relazione, amicizia, divertimento, condivisione, casa.

Durante questo ultimo anno la situazione politica in Italia è degenerata: sapevamo che sarebbe successo ma non ci aspettavamo che la deriva sarebbe stata tanto rapida e assoluta. Un’amica di ALI ha scritto:

Per combattere quella cosa che chiamate in questi giorni a squarciagola fascismo, e che sta nell’anima prima di tutto, si può stare insieme ed essere assai efficacemente la foresta che cresce, il ponte tra le culture, l’antidoto alla paura, il cambiamento che volete vedere nel mondo …Il personale é politico.”

Si. La nostra scelta personale è per certo anche atto politico. Ma è prima di tutto atto umano, che nasce da un bisogno sincero di stare insieme superando la divisione noi/loro tanto cara ai populismi che devastano il nostro paese e l’Europa. Un’altra amica di ALI scrive:

possiamo ancora fare qualcosa. Possiamo aprire le nostre porte, possiamo tendere una mano, possiamo condividere il nostro tempo, i nostri amici, possiamo mettere a disposizione le nostre competenze, la nostra testa. Possiamo accogliere e essere accolti.

Ci piace pensare che ognuno di noi sia accolto in questa rete informale, non soltanto i non-italiani. Che il nostro essere gruppo che condivide idee e valori, che inventa piccole soluzioni creative alle singole difficoltà, che disegna percorsi  alternativi laddove le strade sembrano già segnate, sia un modo vitale e positivo di affrontare questa fase storica. Un modo che ha costruito legami e amicizie trasversali.

Per questo ci sembra importante, dopo 6 mesi di “progetto pilota”, estendere l’esperienza del nostro gruppo a più persone, in questa città sempre più in caduta libera. Iniziamo a farlo  presentando pubblicamente l’associazione ALI, che nel frattempo è diventata onlus.

Il 12 luglio alle h. 17.30 nell’ambito della festa di Casetta Rossa, racconteremo questi mesi di incontri. Dopo la presentazione rimarremo a disposizione di chi avesse la curiosità di saperne di più, sorseggiando un bicchiere insieme a noi. Qui trovate l’evento FB . Condividete ed invitate, che più siamo e meglio stiamo!

Abbiamo aperto anche una pagina FB . Vi invitiamo a mettere un like e a seguire le nostre avventure.